Polaroid

Questa serie di lightpainting è stata sicuramente ispirata dalla reclusione in casa forzata a causa della pandemia di Covid-19, ma in qualche modo girava in mente già da quasi un anno, dopo che fotografai, con un setup molto simile a questo, la mia prima miniatura di città composta con viti e bulloni. In quella occasione l’idea era quella di riprodurre un’atmosfera di alba o tramonto, ma questa era la prima volta che mi cimentavo con paesaggi notturni. Ovviamente questa serie è da considerarsi “in evoluzione” perché non escludo che una volta terminato il lockdown mi sia possibile reperire il materiale per progettare altre città, con altre condizioni meteorologiche. 

Questa serie di lightpainting è nata durante la quarantena da Coronavirus a marzo 2020. L’idea di creare lightpainting di città pre-post apocalittiche ronzava nella mia testa da un bel pò e la quarantena mi ha permesso di dedicare un pò più tempo alla preparazione dei set. L’immagine che ne ho viene fuori da un ideale fumetto, nel quale le polaroid ben rappresentano le immagini delle tavole, che in questo caso proprio come nei fumetti, richiedono l’accompagnamento del testo. 

Questa serie di lightpainting è nata subito dopo la serie Tools, con l’intento di esplorare forme più geometriche rispetto a quanto fatto in precedenza. Le forme circolari interagiscono con la fibra ottica diventando simili a pianeti o stelle. La serie poi si completa con una immagine di un volto composto da quegli stessi corpi celesti (in copertina), conducendomi alla conclusione che noi esseri umani siamo fatti della stessa sostanza delle stelle.

Questa serie di lightpainting è in continua evoluzione in quanto raccoglie una serie di immagini create per descrivere la mia interpretazione dell’Universo. Di conseguenza è una sezione molto eterogenea che spazia da creazioni che cercano di “mimare” immagini fotografiche dell’Universo ad altre che forniscono una rappresentazione più concettuale dell’Universo, come nell’immagine di copertina, dove lo stesso è rappresentato con i percorsi dei corpi celesti (i cerchi) e con le leggi fisiche che li governano (le linee).

La serie di immagini che indico qui con “Landscape” include le mie prime vere immagini di lightpainting in polaroid eseguite solo con un pannello di plastica e delle silhouette di edifici autocostruite. Poi gli edifici sono diventati quelli di Venezia e nel cielo si è accesa una Luna. Ma sono sicura che saranno ancora molti altri i paesaggi immaginari che popoleranno questa galleria.

Raccolta di ritratti e autoritratti eseguiti con diverse tecniche di lightpainting, dalla fibra ottica a scatti multipli col flash.

Astratti, mosaici e tutto quello che non rientra nelle precedenti categorie